Il mondo che vorrei – 2015

Campagna intorno Freiburg, Foresta Nera

Mentre giravo per la campagna, senza meta, ho trovato questo luogo strano. In un primo momento, a dire il vero, non ho ben capito di che cosa si trattasse esattamente. Dalla statale che correva lungo la valle, si staccava questa piccola via laterale, che conduce ad un gruppetto di case, una trattoria e una collina.
Mi sono fermato e sono sceso dall’auto. Era una giornata fresca, all’orizzonte nuvole nere di un temporale appena passato, con ancora un venticello fresco che obbligava ad una giacca leggera.
Era da parecchi giorni che avevo molti pensieri, sul mio paese, sulla mia amata e odiata Italia e sui suoi amati e odiati concittadini. Il problema è che ultimamente ho sempre l’impressione che ci sia un costante bisogno di prevaricare il prossimo tra i miei connazionali, per affermare se stessi. E in secondo luogo che tutto quello che è bene comune sia in qualche modo sfruttabile per fini personali, che si traduce con l’immagine, di qualche giorno fa, della vecchietta che prende i fiori dall’aiuola per portarli sulla tomba del marito, o degli studentelli che li sradicano dai vasi sulla via principale di Vigevano per portarli alla “tipa” di turno o, nei casi più romantici, a mamma’.

All’improvviso ho capito cosa voglio. Ho capito che voglio vivere in un paese dove ci può essere la cosa che avevo davanti in quel momento.
Un campo di fiori coltivati. Un tabellone con dei prezzi. Un tavolo con tre coltelli gialli. Un portamonete in cui mettere la monetino corrispondente.
Scegli i fiori che vuoi, leggi il prezzo, tagli e inserisci le monetine.

Semplice come bere un bicchiere d’acqua.

Mentre mi allontanavo lentamente in auto, ho notato che la persona più vicina era a circa 800 metri, una signora che puliva la vetrina del ristorante. Il temporale si allontanava, probabilmente sarebbe anche arrivato un po’ di sole.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s